capelli ricci corti

Tagli per capelli corti ricci

Indisciplinati, ribelli, ingestibili. Sono questi gli aggettivi con cui spesso vengono definiti i capelli ricci. In realtà, con il giusto taglio e qualche accortezza in più, i capelli ricci possono diventare davvero invidiabili, regalando molte soddisfazioni. Importante non nasconderli!

Perché scegliere un taglio corto per i capelli ricci

Gestire i capelli ricci non è semplice, in particolare non è facile decidere di tagliarli, proprio per la particolare struttura di questa tipologia di capello. Infatti sono tanti i timori che solitamente accompagnano la scelta di recarsi dal parrucchiere. Eppure un taglio corto è più pratico, aiuta a gestire meglio la capigliatura spesso folta ed è l’ideale per fronteggiare il caldo e l’estate imminente. (Leggi anche: Come proteggere i capelli in vacanza.)

Inoltre cambiare look può aiutarti a sentirti meglio e- perché no?- ad affrontare anche con più grinta una situazione poco piacevole. “Darci un taglio” a volte può essere davvero terapeutico: basta solo scegliere lo stile più adatto al tuo viso e ai tuoi gusti. Non dimenticando di prendertene cura con dei prodotti specifici.

I tagli più adatti a seconda del viso

I tagli corti per capelli ricci devono essere realizzati tenendo in considerazione la forma del viso, in modo che tu possa raggiungere un giusto compromesso tra i tuoi desideri e il risultato finale.

I tagli corti per capelli ricci e viso tondo non devono lasciarli di pari lunghezza. Meglio infatti che siano sfilati oppure scalati, soprattutto se la chioma è alquanto voluminosa. Per il viso ovale, invece, c’è una maggiore libertà di scelta, ma è necessario evitare il carré o un taglio troppo dritto, a maggior ragione nel caso in cui i riccioli risultino particolarmente ribelli. I tagli per capelli corti ricci e viso quadrato sono quelli che addolciscono i tratti e possono osare una frangia o un ciuffo, mentre per il viso un po’ sporgente sono indicati dei capelli sfilati che riempiano gli zigomi. Infine il viso lungo predilige un taglio anche piuttosto corto o un caschetto, con l’obiettivo di non metterne in risalto la forma.

I tagli più adatti a seconda del capello

Per scegliere un taglio che possa valorizzarti devi tener conto, oltre che della forma del viso, anche del tipo di capello. In generale, i tagli scalati corti per capelli ricci sono tra i più gettonati, perché riescono a esaltare la loro particolarissima forma (rendendoli anche molto invidiati da chi invece ha i capelli lisci stile spaghetto!)

Se i ricci tendono al mosso, puoi optare per un wavy bob, ossia un caschetto. I tagli corti per capelli crespi e ricci invece necessitano di particolare cura: bisogna infatti spuntarli spesso, per evitare che le doppie punte peggiorino l’effetto. Un caschetto asimmetrico è la giusta soluzione in questo caso: meglio però evitare la frangia. I tagli corti per capelli molto ricci, di solito definiti “afro”, possono essere arrotondati – che non passano mai di moda- oppure a cascata, con ricci di diversa lunghezza e senza righe visibili. Per lasciare la fronte scoperta possono essere ulteriormente accorciati nella parte anteriore del viso. Ma, per chi vuole davvero osare, c’è sempre il pixie – cut, cortissimo e in voga. I tagli corti per capelli ricci naturali e morbidi comprendono invece il taglio flou, ossia riccioli scomposti e un piccolo accenno di frangia o ciuffo, oppure tante ciocche asimmetriche, per lasciarle libere di muoversi.

Una volta scelto lo stile più giusto per la tua chioma tra le varie proposte di tagli per capelli corti ricci, segui una routine quotidiana per la loro bellezza e lucentezza. Grazie a shampoo, conditioner, latte e spray pensati per look curly, i tuoi ricci saranno sempre mozzafiato!