Come proteggere i capelli in vacanza

Sole, salsedine, cloro, freddo e umidità possono danneggiare i capelli durante le vacanze. Quindi, prendersi cura della propria chioma, oltre che della propria pelle è d’obbligo. Ma come proteggersi? Di seguito vedremo cosa non può assolutamente mancare nel beauty case, quali prodotti utilizzare prima e dopo l’esposizione e alcune pratiche e veloci acconciature.

Cosa non può mancare nel beauty case

  • Shampoo idratante e nutritivo
  • Conditioner
  • Spray o olio per proteggersi dal sole, dal sale o dal cloro
  • Spazzola piatta per capelli lunghi e lisci
  • Pettine a denti larghi per le lunghezze mosse o ricce
  • Spazzola per una veloce messa in piega
  • Maschera idratante
  • Ferro o piastra per un’acconciatura veloce
  • Elastici, fasce, foulard, turbanti

Come proteggersi in spiaggia o in piscina

Stare tante ore sotto i raggi del sole può danneggiare qualsiasi tipologia di capello, specialmente i capelli lunghi, i capelli ricci e i colorati! I capelli colorati, se non vengono protetti si rischia di trovarsi dal biondo al giallo e dal rosso all’arancione dopo una settimana di vacanza! Il sale secca i capelli e fa sì che perdano la loro lucentezza. Il cloro, invece, rende i capelli più fragili e aumenta il rischio che si spezzino facilmente. Come proteggersi? Per evitare bruciature e aridità, prima e dopo l’esposizione ai raggi solari, è bene utilizzare uno spray protettivo, ma leggero, su lunghezze e punte, un olio nutriente, come l’olio di cocco o di argan, oppure i semi di lino. I capelli risulteranno puliti, setosi e morbidi al tatto, maggiormente lisci e più facili da pettinare. Proteggere i capelli con un buon prodotto evita doppie punte, secchezza e problemi di crespo. Importante non spruzzare il prodotto sul cuoio capelluto. Per chi ha i capelli sottili si può utilizzare uno spray senza risciacquo per regalare ai capelli corpo, tenuta e vigore. La freschezza degli estratti di alghe lo rendono ideale per i nostalgici del mare, per utilizzarlo in qualsiasi momento della giornata (anche dopo la vacanza in spiaggia) dopo lo shampo o come prodotto da styling. Tenuta leggera, non appiccica il capello. Il saltiness si può utilizzare in radice e crea un leggero volume. Per le mosse e ricce, utilizzare, oltre all’olio, un latte nutriente. Applicare sul capello bagnato e asciugare in modo molto naturale.

Dopo il bagno in mare o in piscina, è bene districare i capelli con un pettine a denti larghi e applicare nuovamente il prodotto sulle lunghezze. Inoltre, utilizzare una fascia, un foulard o un cappello di paglia aiuta a proteggere i capelli, oltre a donare un tocco di stile al look in spiaggia o in piscina!

Come proteggersi in montagna

In montagna si passa dalla umida e fredda temperatura della neve, sotto lo zero, ad una caldissima temperatura da tipica baita in altura. Questo sbalzo può danneggiare i capelli, rendendoli secchi e sfibrati. Come proteggersi? È bene applicare un siero sui capelli asciutti, per dare una protezione al capello durante tutta la giornata, sia dai raggi del sole, sia dal gelo. Utilizzare durante la vacanza in montagna uno shampoo e un conditioner non troppo pesanti aiuterà il capello a non appesantirsi. È inoltre consigliato utilizzare un cappello traspirante e non sintetico. E con i nodi, invece? Come evitarli? Dopo una giornata sulle piste è inevitabile arrivare in baita e avere nodi e capelli arruffati sotto il capello. L’acconciatura migliore sotto il capello e/o casco è sicuramente una treccia, alla francese o a lisca di pesce, perché terrà i capelli in ordine per l’intera giornata. Se preferite lasciare i capelli sciolti, una fascia di lana o un turbante fa il caso vostro. Non rovinano i capelli alla radice e ci permettono di lasciare i capelli liberi.

In aereo

Per non rovinare la piega, è molto importante evitare di toccare i capelli durante il viaggio. Fare una coda morbida laterale o una treccia farà sì che non si creino nodi ed eviterà l’effetto scacciato dal sedile. Usare, inoltre, un turbante o un foulard proteggerà i capelli dall’aria condizionata e dallo sporco.

Acconciature veloci in vacanza

  • Chignon o treccia al contrario per chi ha i capelli lunghi.
  • Coda di cavallo alta da arricciare, con l’utilizzo del ferro, sulle lunghezze, per creare un effetto messy ma cool.
  • Per le vacanze al mare, un’asciugatura veloce può essere arricchita da onde naturali con ferro, piastra o, più semplicemente, da una treccia.