Come gestire i capelli ricci

Partiamo dal presupposto che avere i capelli ricci ha un grande potenziale. Basta saper curare e valorizzare il capello con alcuni trucchi di styling. Non avere più paura del volume è il primo passo se si vuole continuare a leggere questo articolo. Il secondo, è quello di abbandonare e dire addio a scomode code, spazzola e phon, e ovviamente a piastre che stressano il riccio. La bellezza da ricercare è nella naturalezza.

Simone da New York ci svela come esaltare il riccio senza nasconderlo. Vediamo di seguito cosa fare e cosa non fare:

Come combattere il crespo

I capelli che tendono maggiormente ad incresparsi sono proprio i capelli ricci. È possibile combattere il crespo con dei piccoli accorgimenti durante la nostra routine quotidiana. Nel capello riccio, la secrezione sebacea che produce il cuoio capelluto aiuta i ricci a tenere sotto controllo il crespo. Di conseguenza, non lavare i capelli tutti i giorni è fondamentale! Questo è un consiglio che sposa qualsiasi tipologia di capello. Diminuire i lavaggi, ridurli anche a una volta a settimana, aiuta a domare le chiome più ribelli.
I capelli devono essere lavati solo quando la cute è in eccesso di sebo. Siamo noi a decidere come abituare il cuoio capelluto e quanti lavaggi sono davvero necessari.

Come lavare i capelli ricci

Quando si emulsiona lo shampoo e si insaponano i capelli è molto importante massaggiare esclusivamente il cuoio capelluto, ed è assolutamente sbagliato massaggiare con lo shampoo anche le lunghezze perchè si amplifica solo il fattore crespo.
Il conditioner si utilizza dopo lo shampoo ed ha il potere di chiudere le squame del capello. Proprio grazie alla sua conformazione, riesce a districare facilmente i nodi. Un conditioner di qualità, non solo scioglie gli odiosi nodi, ma deposita delle sostanze che aiutano ad eliminare il crespo.

curling crh

Asciugatura

Poco prima di asciugare i capelli è bene utilizzare una crema da capello bagnatissimo. Il prodotto deve risultare essere quasi come un collante, ma non appiccicoso, per rimuovere completamente il crespo dal capello. Il Curling Milk, per esempio, è una formula senza risciacquo creata per idratare il capello e per modellare il riccio grazie alla resina in esso contenuta, donando definizione, elasticità e brillantezza. La sua funzione è quella di sigillare le cuticole grazie agli estratti vegetali e alla miscela di olii e burri per un capello più sano, nutrito e senza effetto crespo. Dona a lungo leggerezza ai ricci senza lasciare residui. Una volta applicato il prodotto, è importante modellare i ricci con le dita, favorendo il verso del riccio e sfavorendo così l’effetto crespo.
Generalmente si tende a muovere il riccio con le mani e stringerlo; questo movimento aumenta il fattore crespo e toglie l’effetto di compattezza della crema. Dopo aver lavato i capelli e applicato il prodotto, il riccio non va toccato più con le mani. Asciugare i capelli con il diffusore, ed evitare di modellare il riccio in fase di asciugatura, porta ad un risultato sorprendente. Con questi piccoli accorgimenti, i ricci risulteranno piatti, ma compatti e definiti. Nella fase finale, a capello completamente asciutto, si può iniziare ad aprire i ricci e spettinare velocemente i capelli. Nel risultato finale le ciocche si aprono, il volume inizia a prendere forma, e il crespo sarà scomparso.

Come tagliarli

Cercare un taglio che appiattisca i capelli ricci può sembrare la soluzione a chi ha paura del volume e dello spessore del capello. Spesso si ha paura di creare delle scalature corte e che il riccio si restringa. Non è esattamente così. È bene creare delle scalature abbastanza forti che creino volume. I ricci hanno bisogno di espressione, e per esprimersi hanno bisogno di spazio e di volume, altrimenti tendono a scendere e ad appiattirsi soprattutto sulla sommità della testa.

Tendenze newyorkesi: tornano gli Anni ’90

  • Il taglio distaccato con ciuffo lungo e scalatura laterale: per giovani dallo stile urbano.
  • Curl long bob: il capello riccio è tagliato quasi di netto, ma presenta delle scalature nel mezzo. In questo modo i ricci possono salire liberamente, esprimendosi al meglio, con la stessa linea del bob, ma riccio!
  • La frangia messy sopra gli occhi: libera il viso, ma mantiene il riccio.

Nome: Simone Domizi
Anni: 36
Di: Roma
In ContestaRockHair da: 18 anni
Oggi: vive e lavora da ContestaRockHair New York da 7 anni
Prodotti preferiti: Saltiness + Curling Milk, per un effetto pazzesco sui ricci (applicare i prodotti sui capelli bagnati)
Icone: Patti Smith, Julia Roberts, Drew Barrymore

Da ContestaRockhair cerchiamo di esaltare la bellezza naturale attraverso un cambiamento che duri nel tempo. Andare ogni settimana dal parrucchiere non è la soluzione. Farsi consigliare la giusta tecnica di taglio per il proprio capello, invece, può risolvere molti dei problemi che ogni persona riccia deve affrontare ogni mattina. Il percorso che noi stylist facciamo prima di iniziare il servizio è quello di analizzare le morfologie del viso del cliente: occhi, bocca e mento. Da lì, decidiamo che forme esaltare e che forme minimizzare. Con una mirata valutazione del viso e della vita personale del cliente, riusciamo a stravolgere il look e, con le giuste cure a casa, mantenerlo nel tempo. Gioca con i capelli ricci, non nasconderli, ma pronunciali nel modo giusto!