treccia su capelli corti

Trecce per capelli corti: come realizzarle

I capelli corti sono piatti, monotoni, senza fantasia? Niente di più errato! Anche se non hai una lunga e folta capigliatura puoi comunque realizzare delle acconciature trendy, dando una marcia in più al tuo look. Un esempio? Le trecce sui capelli corti sono perfette, perché molto versatili e semplici da realizzare. Sui capelli bagnati lasciano anche un delicato effetto “mosso” una volta sciolte. Basta avere a disposizione una spazzola, degli elastici e delle forcine.

Treccia classica

Una treccia “classica” sta bene su tutto: puoi sfoggiarla con un look casual o più “romantico”, per andare in ufficio o per una serata fuori con le amiche.

Scegli da quale lato fare la treccia, oppure se lasciarla al centro della testa: puoi anche decidere di realizzarne una più piccola rispetto a tutta la capigliatura. Raccogli quindi i capelli, dopo averli spazzolati, e dividili in tre ciocche: tieni una ciocca con la mano destra, l’altra con la mano sinistra e lascia libera quella al centro. A questo punto sovrapponi la ciocca di destra su quella centrale, usando l’indice della mano sinistra; intreccia la ciocca centrale sulla destra. Le due ciocche così risultano invertite di posto. Ripeti lo stesso movimento con la ciocca di sinistra, passandola su quella diventata centrale con l’indice della mano destra e poi intrecciando la ciocca centrale a sinistra. Vai avanti finché la treccia non arriverà a coprire l’intera lunghezza: lega quindi l’estremità con un elastico. Per rendere ancora più chic la tua acconciatura, utilizza accessori colorati o mollette di tendenza.

Treccia alla francese

Tra i tipi di trecce per capelli corti, la treccia alla francese è sicuramente una delle più famose. L’acconciatura ideale per un’occasione speciale, oppure per una cerimonia, per completare un outfit particolare.

Spazzola i capelli e prendi una sezione dei capelli dalla parte centrale e posteriore della testa, che sia larga tra i 7 e i 10 centimetri e con le punte allineate. Puoi farla partire anche dalla fronte. Dividila in tre ciocche e inizia a creare l’acconciatura come se fosse una treccia classica, per poi incorporare altri capelli, sia da destra che da sinistra: prima di incrociare una ciocca sopra quella centrale, afferrane un’altra dallo stesso lato e inseriscila nell’intreccio. Queste ulteriori ciocche non devono avere una larghezza particolare, però si noteranno di più se saranno sottili. Continua per l’intera lunghezza dei capelli. Puoi anche realizzare due trecce ripetendo lo stesso procedimento su entrambi i lati della testa, a seconda del risultato che preferisci.

Treccia olandese

Una volta diventata esperta con la treccia alla francese, perché non provare quella olandese? Ha un aspetto ancora più sofisticato, che può impreziosire look eleganti ma semplici.

Il procedimento è simile a quella francese, quindi tre ciocche da intrecciare e a cui aggiungere i capelli rimasti liberi. La differenza riguarda proprio l’intreccio: le varie ciocche da destra e sinistra vanno infatti posizionate sotto quella centrale, anziché sopra.

Treccia a spina di pesce

Tra tutte le trecce su capelli corti, la treccia a spina di pesce (o a spina di grano) è la più indicata se hai voglia di sistemare i tuoi capelli in modo diverso dal solito. Scompigliata è ancora più bella, quindi sceglila quando sai già che la giornata sarà alquanto lunga!

Spazzola i capelli e dividili in due grandi ciocche simmetriche. Se vuoi realizzarla a un lato della testa, prepara prima una coda di cavallo. A questo punto prendi un ciuffo più piccolo, di circa un centimetro e mezzo, dall’esterno del lato sinistro e posizionalo sotto la ciocca destra; ripeti per il lato destro, posizionando il ciuffo sotto la ciocca sinistra. Stringi ogni tanto la treccia in modo che abbia un aspetto “compatto”. Continua per tutta la lunghezza dei capelli, fino a quando non rimarranno pochi centimetri da legare con un elastico.

Acconciature trecce su capelli corti

Creando una o più trecce, potrai realizzare tantissime acconciature nonostante i capelli corti, da fissare con prodotti specifici. Puoi infatti sistemare due piccole trecce alla francese laterali come se fossero una coroncina, avvolgendole intorno alla testa. Oppure, al contrario, puoi anche creare una treccia a metà, lasciando il resto dei capelli sciolti. Ma puoi anche far partire la treccia, olandese o a spina di pesce, solo da un lato della testa, per poi fissarla con una forcina dall’altra parte. Le possibilità sono davvero tantissime, da adattare all’occasione e al mood del momento.